Bagno di sangue sulla 379, cinque vittime. Deceduta la figlia del consigliere M5S, Cristian Casili

sabato 12 dicembre 2015
Terribile incidente stradale sulla strada statale 379 che collega Brindisi a Fasano, all’altezza di Torre Spaccata. 

Un Tir Scania con una cisterna carica d’olio si è ribaltato, ha sfondato lo spartitraffico ed ha invaso entrambe le carreggiate. Cinque, al momento, i morti accertati.

Nell'incidente, verificatosi verso le 15,15, sono rimasti coinvolte anche una Opel Corsa, una city car Peugeot ed una Opel Zafira, a bordo della quale viaggiavano cinque persone originarie del Basso Salento. A perdere la vita una bambina di cinque anni figlia del consigliere regionale del M5S, Cristian Casili, i due nonni, Vito Muscatello, 71 anni, originario di Minervino e residente a Tuglie e la moglie, Rosetta Minerva e un'altra persona, tutti passeggeri della Zafira, e il conducente della Peugeot, Leonardo Orlandino, 21 anni, portiere del Brindisi calcio.

Le due donne e il giovane portiere sarebbero morti sul colpo, la bambina e il nonno, invece, sono deceduti poco dopo l'arrivo, rispettivamente, negli ospedali di Ostuni e Brindisi.

Al pronto soccorso dell'ospedale Perrino di Brindisi, invece, si trova la madre della piccola che ha riportato fratture multiple. Il quadro clinico della donna è complicato ma non sarebbe in pericolo di vita. 

Illeso il conducente dell'autobotte, un camionista di Trepuzzi.

(foto gofasano)

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
07/12/2016
L’episodio nel cuore della notte: ad agire una banda ...
Cronaca
07/12/2016
L’episodio questa mattina. Sul posto gli agenti ...
Cronaca
07/12/2016
I carabinieri hanno operato anche a Ugento, Parabita, ...
Cronaca
07/12/2016
L'uomo, 54enne, già destinatario di un ammonimento ...
Un trionfo di sapori e bellezza, tutto nel nome del cioccolato. Ci si sazia quasi prima con gli occhi che con il ...