Accoglienza per i minori in visita al carcere: con "Giallo, rosso e blu" i bambini colorano Borgo San Nicola

mercoledì 4 gennaio 2017
Al via il progetto vincitore del bando nazionale "Infanzia Prima" che mira a creare un sistema di accoglienza per minori in visita nel carcere di Lecce.

"Coloriamo il carcere di Lecce, rendiamo Borgo San Nicola più accogliente per i tanti bimbi in visita ai loro genitori detenuti". Questo lo spirito con cui nasce “Giallo, rosso e blu – I bambini colorano Borgo San Nicola”, il progetto dell’associazione culturale Fermenti Lattici, che realizzerà nel carcere di Lecce un sistema di accoglienza per i bambini in visita ai genitori detenuti. Il progetto che la creazione di una biblioteca e di due ludoteche, la sistemazione di aree verdi e un fitto calendario di appuntamenti, laboratori, spettacoli, letture, mostre è stato presentato questa mattina, mercoledì 4 gennaio, alle Manifatture Knos di Lecce, nell'ambito della terza edizione di Kids - Festival del teatro e delle arti per le nuove generazioni che proseguirà sino a domenica 8 gennaio. L’idea nasce dunque con l'obiettivo di favorire una frequentazione serena del carcere da parte dei bambini e offrire loro tempi e spazi di condivisione insieme alla propria famiglia.

Il progetto rientra tra le dieci iniziative vincitrici del bando nazionale "Infanzia Prima" destinato a bambini sino ai 6 anni promosso da Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariplo e Fondazione con il Sud, con l’accompagnamento scientifico di Fondazione Zancan e in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Il progetto avrà una durata di 24 mesi e sarà realizzato da una rete di associazioni che operano già attivamente e in sinergia nel mondo dell'infanzia attraverso molteplici approcci. Fermenti Lattici – che dal 2009 realizza progetti culturali per l’infanzia, promuovendo la lettura e la libera creatività dei bambini – ha coinvolto, infatti, le associazioni Factory Compagnia Transadriatica e Principio Attivo Teatro, la compagnia di attori/detenuti Io Ci Provo, la Casa Circondariale Borgo San Nicola di Lecce, l'Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Lecce, il Garante per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza della Regione Puglia e l'Istituto Tecnico Olivetti di Lecce. 

Giallo, rosso e blu aderisce alla Carta dei diritti dei figli dei genitori detenuti (Roma, 6 settembre 2016 - Ministero di Giustizia) che riconosce formalmente il diritto dei minori alla continuità del proprio legame affettivo con il proprio genitore detenuto e, al contempo, ribadisce il diritto alla genitorialità dei detenuti e si inserisce in un contesto caratterizzato da una condizione di svantaggio, che a Lecce riguarda circa 250 bambini che non hanno la possibilità di instaurare un rapporto quotidiano con il genitore, costruire ricordi e condividere un’esperienza gratificante con la propria famiglia. Il denso programma di attività è partito in anteprima lo scorso dicembre, con una serie di incontri tra l’associazione Fermenti Lattici e il corpo di polizia penitenziaria allo scopo di condividere obiettivi e definire le varie fasi del progetto. Parte trainante sarà l’autocostruzione e la rigenerazione delle aree esistenti che coinvolgeranno genitori e bambini, impegnati nella creazione dei nuovi spazi per un progetto comune sostenibile nel tempo.

Tra pochi giorni partirà la costruzione della biblioteca che sarà realizzata all’interno della sala accettazione del carcere. I bambini saranno sollecitati a immaginare e “progettare” e i genitori si occuperanno di realizzare i progetti dei piccoli; questo luogo sarà reinventato, ridipinto e reso adatto a loro, fornito di arredi, di libri e albi illustrati per l’infanzia per dare vita a una piccola biblioteca che possa crescere nel tempo. Parallelamente, sempre con bambini e genitori, si lavorerà alla realizzazione di un luogo idoneo a ospitare gli incontri: si darà vita a due ludoteche (nella sezione maschile e in quella femminile) dove genitori e bambini potranno prendere parte ad attività (visitare una mostra, giocare insieme, leggere un libro preso dalla biblioteca) oppure semplicemente incontrarsi in uno spazio più a misura di bambino. Sempre nel corso del primo anno saranno attivate le aree verdi attraverso attività di giardinaggio e la creazione di un orto. Il programma di laboratori, presentazioni di libri, letture, mostre, spettacoli continuerà anche nella seconda fase che sarà incentrata sulla sostenibilità futura dell’iniziativa con attività di formazione. 

Info 
fermentilatticilecce@gmail.com 
Altri articoli di "Società"
Società
23/01/2017
Mercoledì 25 gennaio a Lecce, davanti all'Ateno ...
Società
23/01/2017
Nell’anno celebrativo del Centenario Lions  fondare un nuovo Club Leo è ...
Società
20/01/2017
Sabato 21 gennaio  si terrà  a Galatone la ...
Società
20/01/2017
Domani si terrà a legge la quarta festa provinciale ...
 Giovedì 26 gennaio (ore 20.30) una divertente rappresentazione della vita quotidiana dei teatranti, tra ...